Il Salvator Mundi di Bernini ad Agrigento


20160305_175124

La bellezza e potenza del Salvator Mundi del Bernini per l’occasione della “Sagra del mandorlo” incontrerà gli stucchi del Serpotta  nella chiesa del monastero di clausura di Santo Spirito.

Un occasione ghiotta per ammirare questa opera d’arte realizzata nel 1679 da  Gian Lorenzo Bernini quando l’artista aveva ormai ottant’anni, ultima come opera ma fra le più belle.

Il monastero, dove è stata allestita la mostra, si trova proprio nel cuore di Agrigento, una bella scarpinata vi aspetta per raggiungerlo, un ottimo parcheggio lo trovate proprio sotto la stazione ferroviaria.

Fate molto attenzione agli orari di apertura perchè le suore che chiedono un contributo per l’ingresso sono molte pignole, il sabato il portone viene sbarrato alle 18.

L’allestimento delle mostra non è il massimo ma entrare in quella chiesa per ammirare tale capolavoro mette in secondo piano tutto il resto.

 

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>